Seguici su

A2A: PRESENTATO IL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ DI MILANO

Condividi

Dal forumAscolto del 30 gennaio nascono i primi 4 progetti

 

·        505 milioni di euro il valore della ricchezza distribuita sul territorio nel 2016

·        225 milioni di euro spesi in forniture e servizi a imprese locali e 142 milioni di investimenti

·        5.772 occupati, con 505 nuove assunzioni

·        99,6% dei rifiuti recuperati come materia o energia

·        Dalle 9 idee proposte nel forum e 42 dalla piattaforma on line, nati 4 nuovi progetti di sostenibilità

 

Milano, 3 luglio 2017. Aumenta il valore della ricchezza distribuita sul territorio e degli investimenti, più di cinquecento nuove assunzioni e sempre maggiore efficienza nel recupero di materia ed energia dai rifiuti. Sono numeri importanti quelli contenuti nel primo Bilancio di sostenibilità di Milano presentato oggi da A2A. Il documento, elaborato in base alle stesse linee guida internazionali adottate nella redazione del Bilancio di Sostenibilità di Gruppo, riassume, con fatti e numeri, gli impegni e i risultati ottenuti da A2A nel 2016, in campo ambientale, economico e sociale, riferiti a Milano e provincia.

 

La pubblicazione di bilanci territoriali rientra nel programma “Apertura e Ascolto”, avviato dal Gruppo nel 2015 per migliorare la conoscenza delle aspettative degli interlocutori locali e coinvolgerli, attraverso la partecipazione ai forumAscolto, nella generazione di idee e progetti concreti da realizzare sul territorio. Al forumAscolto, svoltosi a Milano lo scorso 30 gennaio, hanno partecipato 39 esponenti locali, in rappresentanza di varie categorie di portatori di interesse (clienti, associazioni, partner, esperti di ambiente e
sostenibilità).


La presentazione del bilancio territoriale di Milano è un'altra tappa del percorso di trasparenza intrapreso dal Gruppo A2A – commenta il Presidente Giovanni Valotti – ed è un ulteriore tassello che rafforza il nostro modello di multiutility dei territori. I bilanci territoriali e i forumAscolto sono due facce della stessa medaglia: la volontà di stabilire con i cittadini una relazione fatta di attenzione alle esigenze di ciascuno con l'obiettivo di individuare progetti e investimenti a beneficio delle comunità e dei territori.


"A2A prosegue sulla strada della open innovation dimostrando la capacità di trasformare in fatti e progetti concreti le istanze dei cittadini – ha commentato l'Ad del Gruppo, Valerio
Camerano – I quattro progetti su mobilità, decoro urbano, illuminazione pubblica e razionale gestione della distribuzione alimentare, oltre ai risultati del bilancio territoriale, sono il frutto di un processo innovativo che genera valore condiviso”


DATI CHIAVE SOSTENIBILITA’ 2016 – Milano e provincia

 

Responsabilità economica

Il valore della ricchezza distribuita da A2A nella provincia di Milano è stato di 505 milioni di euro nel 2016, con 225 milioni spesi in forniture e servizi a favore di aziende del territorio, il 71% delle quali sono micro e piccole imprese. Circa 142 milioni di euro sono stati investiti per assicurare continuità e sviluppo dei servizi offerti. L’80% nelle reti elettriche (sostituzione di giunti, cabine primarie), gas (smart meter) e nello sviluppo del teleriscaldamento.


Responsabilità sociale

Nel 2016 A2A ha assunto 505 nuove persone, portando a 5.772 (+2% sul 2015) il numero dei collaboratori del Gruppo che lavorano nelle sedi di Milano e provincia.

A2A Energia ha confermato la sua leadership nella soddisfazione dei propri clienti. Il 94% dei cittadini serviti agli sportelli si è espresso positivamente sull’assistenza ricevuta.
Ottimo anche il livello di soddisfazione per i servizi offerti da Amsa, che è stata promossa con una media del 7,6 per il lavoro di pulizia e raccolta rifiuti svolto nella città di Milano.
Nel 2016 è nato il Banco dell’Energia, un’iniziativa anch’essa sviluppata grazie al programma di ascolto dei territori, che ha l’obiettivo di assicurare sostegno a persone e famiglie che si trovano in una temporanea situazione di vulnerabilità economica e sociale, offrendo loro una opportunità per ripartire. Inoltre sono stati erogati alle famiglie in difficoltà economica, 9.487 bonus gas e 11.896 bonus elettricità.

Significativo è stato anche il contributo offerto da A2A ad iniziative sociali, culturali, ambientali del territorio con un sostegno finanziario a favore delle diverse attività pari a 2,7 milioni di euro tra sponsorizzazioni e contributi. Tra gli interventi, il restauro della Sala delle Asse, con il monocromo di Leonardo, presso il Castello Sforzesco. A2A si è inoltre impegnata a diffondere la cultura della sostenibilità e la sensibilità ambientale proponendo nuove iniziative gratuite alle scuole, tra visite agli impianti, laboratori, strumenti digitali, interventi in aula, che hanno visto la partecipazione di più di 11mila tra studenti e docenti.

 

Responsabilità ambientale

Nel 2016 A2A ha reso ancor più efficiente il proprio modello di economia circolare a vantaggio delle comunità del territorio di Milano e provincia: la quasi totalità (99,6%)
dei rifiuti urbani raccolti nei comuni milanesi serviti da A2A è stata avviata a recupero di materia o energia. Milano si conferma, alla pari di Vienna, la metropoli europea più virtuosa in termini di raccolta differenziata col 52,4%. Nel 2016 A2A ha acquisito cinque nuovi impianti per il recupero di materia dai rifiuti, mentre è allo studio un nuovo impianto per valorizzare la frazione umida dei rifiuti per produrre biometano.

Inoltre, A2A ha realizzato numerosi interventi per migliorare l’efficienza del parco impiantistico con concreti vantaggi anche sul bilancio delle emissioni, a cominciare dal
completamento della manutenzione straordinaria del termovalorizzatore Silla2, che fornirà un nuovo apporto di calore rinnovabile alle reti di teleriscaldamento. Grazie a questo sistema ambiente ed energia sono state evitate oltre 320 mila tonnellate di CO2
Infine, A2A ha concluso il piano di conversione a led dell’illuminazione pubblica di Milano, che comporterà una riduzione annua delle emissioni di CO2 di circa 24 mila tonnellate e un risparmio nei consumi pari al 52%.

Per contribuire ad un futuro "low carbon" di Milano A2A ha sottoscritto un Protocollo di intesa con la Regione Lombardia e il Comune di Milano con l’obiettivo di analizzare la possibilità di realizzare una rete di circa 35 km dalla Centrale di Cassano d’Adda fino all’area metropolitana per alimentare il teleriscaldamento cittadino.

 

FORUMASCOLTO


Nell’ottica della piena trasparenza, A2A ha dedicato al forumAscolto di gennaio, ai temi emersi dal dibattito e alle proposte dei partecipanti un’ampia sezione del Bilancio di Sostenibilità territoriale, che sarà distribuito nei prossimi giorni ai principali stakeholder e reso disponibile on line sul sito www.a2a.eu.

Dai lavori della giornata sono nate 9 idee, mentre dalla piattaforma on line (www.forumascoltoa2a.eu) aperta, in parallelo, a tutti i cittadini, da novembre a febbraio, A2A ha ricevuto 42 proposte di iniziative e soluzioni per il miglioramento della qualità della vita dei cittadini.

Sulla base di una valutazione della fattibilità delle proposte e del valore condiviso generato, A2A ha sviluppato progetti su quattro aree di intervento:

 

Smart Mobility

A2A promuoverà un piano di azioni su Milano per contribuire ad un sistema di mobilità smart e sostenibile, tra le quali lo sviluppo di una app per monitorare lo stato di
avanzamento dei cantieri stradali delle reti elettriche e gas, lo sviluppo di una flotta aziendale di 100 auto elettriche e di una infrastruttura per la ricarica innovativa.

 

Illuminazione Pubblica

A2A proporrà ai 9 Municipi una nuova iniziativa per coinvolgere i cittadini. Si chiederà a ogni Municipio di individuare, in collaborazione coi residenti, un edificio da valorizzare con l’illuminazione pubblica. A2A realizzerà l’intervento nei mesi successivi. Nel contempo, si sta definendo un nuovo piano pluriennale col Comune di Milano e sono già in atto una serie di interventi di riorganizzazione e potenziamento dell’illuminazione pubblica in parchi e aree verdi delle periferie.


Decoro Urbano

AMSA realizzerà un programma di azioni per sensibilizzare i proprietari dei cani sul tema delle deiezioni canine. Sarà ampliata l’informazione sulla presenza di colonnine per la distribuzione di sacchetti nelle aree cani, attraverso app, distribuzione di mappe ed un evento dedicato. A tal fine, saranno adottati strumenti di comunicazione innovativi (es.stencil) su un’area pilota.

 

Riduzione dello spreco alimentare

AMSA realizzerà una serie di azioni per favorire la diffusione di buone pratiche per la lotta allo spreco alimentare - recupero di cibo invenduto nei mercati scoperti, nella grande distribuzione e nella ristorazione collettiva - condividendo le iniziative con gli attori più significativi del territorio.

Condividi

A2A per l'ambiente, per le comunità,
per l'innovazione