Seguici su

A2A: presentato il primo Bilancio di Sostenibilità Territoriale di Bergamo

Condividi
  • - 95 milioni di euro il valore della ricchezza distribuita e 8 milioni gli investimenti sul territorio nel 2015
  • - 59 milioni di euro spesi in forniture e servizi a imprese locali
  • - 425 occupati in provincia di Bergamo, con 34 assunzioni nel 2015
  • - 95% dei clienti soddisfatti di A2A Energia
  • - 110.000 utenti registrati al servizio gratuito Bergamo WIFI
  • - 97% dei punti luce pubblici sostituiti con i led (novembre 2016)
  • - +15% la crescita della rete di teleriscaldamento negli ultimi tre anni
  • - 100% dei rifiuti raccolti recuperati come materia o energia in provincia di Bergamo



Bergamo, 13 dicembre 2016 - E’ stata presentata oggi la prima edizione del Bilancio di Sostenibilità Territoriale di Bergamo. Il documento, elaborato in base alle stesse linee guida internazionali adottate nella redazione del Bilancio di Sostenibilità di Gruppo, riassume, con fatti e numeri, gli impegni e i risultati ottenuti da A2A nel 2015 nel territorio bergamasco in campo ambientale, economico e sociale.
Il documento è stato sviluppato a partire dalle domande e dai temi emersi durante il forumAscolto dello scorso luglio e inserito nel programma “Apertura e Ascolto” avviato da A2A nel giugno 2015, con l’obiettivo di migliorare la conoscenza delle aspettative degli interlocutori locali. Al forumAscolto hanno partecipato 44 rappresentanti di istituzioni locali, enti, associazioni, imprese pubbliche e private, organizzazioni no profit, operatori del mondo della cultura e della formazione, media. 
Il Bilancio di Sostenibilità sarà distribuito nei prossimi giorni agli stakeholder e consultabile on line sul sito www.a2a.eu

DATI CHIAVE SOSTENIBILITA’ 2015 – BERGAMO E PROVINCIA

Responsabilità economica
Il valore della ricchezza distribuita da A2A nella provincia di Bergamo è stato di 95 milioni di euro nel 2015, con 59 milioni spesi in forniture e servizi locali e 34 milioni a copertura del costo del lavoro. Circa 8 milioni di euro sono stati investiti per il mantenimento e lo sviluppo dei servizi offerti nella provincia, prevalentemente per il settore ambiente e il teleriscaldamento. Sono stati 2 milioni i dividendi ricevuti da azionisti del territorio.

Responsabilità sociale
Gli occupati nelle sedi territoriali sono 425, di cui l’11% donne. Nel 2015 ci sono state 34 nuove assunzioni. Grazie ad un crescente impegno nella prevenzione e formazione sulla sicurezza del personale i giorni di lavoro persi per infortunio si sono dimezzati negli ultimi due anni. E’ aumentato del 7% rispetto al 2014 il numero di ore di formazione pro capite, pari a 15,7. 
Il Gruppo ha sostenuto alcuni iniziative sociali, ambientali e culturali sul territorio, erogando liberalità e contributi ad associazioni per 46.000 euro. Grazie alla collaborazione tra A2A Energia e l’organizzazione no profit bergamasca CESVI, saranno donati 20.000 pasti ai ragazzi congolesi.



Sono stati 473 gli studenti che, accompagnati dai tecnici di A2A, hanno visitato gli impianti bergamaschi del Gruppo.  Per l’anno scolastico 2014-15 A2A ha proposto tre iniziative alle scuole del territorio:

 

  1. - “L’ambiente che ho in mente” per le scuole primarie e secondarie di primo grado, sui temi del ciclo dei rifiuti e del teleriscaldamento (800 studenti partecipanti tra Bergamo e Brescia)
  2. - il concorso on line su temi ambientali, “Messaggi dallo spazio”, che ha visto premiate 4 scuole primarie e secondarie di primo grado
  3. - l’iniziativa “Bergamo di tutti” rivolta alle scuole primarie e secondarie di primo grado con lezioni di esperti incaricati da Aprica sul tema della gestione virtuosa del ciclo dei rifiuti.

A2A Energia si è confermata per il quarto anno consecutivo primo operatore del mercato energetico italiano per soddisfazione dei clienti nell’indagine “Monitor Energia” di Cerved. All’interno del campione intervistato, i clienti bergamaschi hanno espresso un livello di soddisfazione pari al 94,9%, più alto della media di A2A Energia (91,4%) e largamente superiore alla media nazionale (88,5%). Molto elevato e in crescita rispetto al 2014  (+2,7%), anche il livello di soddisfazione per il call center di A2A Energia. I tempi medi di attesa telefonica sono stati molto ridotti, sia per A2A Energia (1’22”), sia per  A2A Calore&Servizi (2’17”). Nel 2015, A2A Energia ha più che raddoppiato il numero di clienti per la fornitura di energia elettrica nel territorio di riferimento (+116%).
Nel 2015 A2A Smart City, la nuova società creata da A2A per sviluppare tecnologie digitali innovative, IoT (internet delle cose), da applicare alla gestione dei servizi territoriali, ha provveduto su richiesta del Comune, al potenziamento e alla gestione della rete pubblica Bergamo WIFI. Con 75 punti di accesso alla rete e 110.000 utenti registrati, l’iniziativa qualifica la città come uno degli esperimenti più riusciti di connettività pubblica in Europa.
Nel campo dei servizi ambientali, Aprica ha pubblicato nel 2015 la nuova carta della qualità dei servizi di igiene urbana.

Responsabilità ambientale
Secondo una logica di economia circolare, nel 2015 il 100% dei rifiuti urbani raccolti nella provincia bregamasca sono stati recuperati come materia (66%) o energia (34%). Con il completamento dell’estensione del sistema di raccolta “porta a porta” alla città Alta, Bergamo ha raggiunto quota 66% di raccolta differenzia, confermandosi nelle posizioni di eccellenza tra i capoluoghi lombardi.
Si sono ridotte del 19% nell’ultimo biennio le emissioni complessive di CO2 (119.000 tonnellate) dagli impianti di A2A, mentre sono 20.700 le tonnellate di CO2 abbattute grazie ai termovalorizzatori, per effetto del minor ricorso alle fonti fossili e alla riduzione dei conferimenti di rifiuti in discarica. Negli ultimi due anni si è registrata anche una netta riduzione (-52%) delle emissioni di polveri (PM10) derivate dagli impianti del Gruppo.
A contribuire al miglioramento della qualità dell’aria ha contribuito il piano di sviluppo del teleriscaldamento a Bergamo. La rete ha superato i 69 km, con una crescita del 15% negli ultimi tre anni, mentre è aumentata dell’8% la volumetria servita, che corrisponde a 25.800 abitanti equivalenti. Grazie allo spegnimento di 500 caldaie singole le emissioni nell’aria sono state ridotte 16.000 tonnellate di CO2  e di una tonnellata di polveri (PM10).
E’ proseguito e volge ormai a conclusione il piano di sostituzione dell’illuminazione pubblica a led (97% di lampade collocate a novembre 2016). L’intervento porterà ad una riduzione dei consumi energetici pari al 42% e a un decremento delle emissioni di CO2 pari a 1.600 tonnellate/anno. Inoltre, grazie alla maggior durata dei led, ogni anno saranno necessarie 4.000 sostituzioni di lampade in meno, con minor produzione di rifiuti elettronici. 

ForumAscolto
Durante il forumAscolto di Bergamo dello scorso luglio, la discussione si è sviluppata su 4 temi: economia circolare, infrastrutture, digitalizzazione e smart city, sostegno e relazione col territorio. 
Nell’ottica della piena trasparenza, A2A ha dedicato al resoconto del forumAscolto una sezione del Bilancio di Sostenibilità territoriale. Dall’incontro sono emerse 7 idee progettuali che A2A ha analizzato accuratamente, sotto il profilo del beneficio ambientale, economico e sociale e della coerenza con gli indirizzi del proprio Piano Strategico. Il piano di attuazione delle iniziative che nasceranno dal forum verrà aggiornato periodicamente, anche tramite la pubblicazione delle prossime edizioni del Bilancio di sostenibilità territoriale. Tra i primi progetti a partire, un contest tra gli istituti superiori bergamaschi per realizzare con materiali di recupero delle installazioni d’arte e design da collocare in spazi pubblici urbani per favorire la socialità, a favore della qualità della vita dei cittadini.
Quello di Bergamo è il terzo forumAscolto, dopo quelli di Brescia (luglio 2015) e della Valtellina-Valchiavenna (febbraio 2016). Dai primi due forum sono nati 8 progetti di sostenibilità ambientale e sociale che A2A sta realizzando sui territori. Tra questi spicca il Banco dell’Energia presentato nei giorni scorsi a Milano: un’iniziativa di innovazione sociale, sviluppata in partnership con Fondazione Cariplo, volta a creare una rete di solidarietà tra A2A, le sue fondazioni, imprese, organizzazioni no profit e cittadini per far fronte al problema delle povertà emergenti, anche attraverso il pagamento di spese urgenti, come le bollette energetiche. Il prossimo forumAscolto è previsto nel 2017 a Milano.

Condividi

A2A per l'ambiente, per le comunità,
per l'innovazione