Seguici su

Bilancio di sostenibilità territoriale 2017

Responsabilità Economica

Friuli Venezia Giulia

Nel 2017 è stata distribuita al territorio del Friuli Venezia Giulia una ricchezza pari a 18 milioni di euro. Sono stati emessi a fornitori delle province di Udine e Gorizia 50 ordini e sono 76 i fornitori locali qualificati, di cui il 67% sono micro o piccole imprese.
Gli investimenti sugli impianti delle province di Udine e Gorizia sono aumentati del 58% rispetto al 2016.

18

milioni €

Valore della ricchezza distribuita

8,5

milioni €

Investimenti per il mantenimento e lo sviluppo degli impianti

2,7

milioni €

Valore dell’ordinato verso fornitori delle province di Udine e Gorizia

1.305

NUMERO DI AZIONISTI RETAIL RESIDENTI NELLE PROVINCE DI UDINE E GORIZIA

Ricchezza distribuita per categoria (%)

Per ulteriori dati della responsabilità economica

PROGETTI
pagination

Portale fornitori

Il Portale Fornitori di A2A è una piattaforma online attraverso la quale le imprese interessate a collaborare con le società del Gruppo possono richiedere l'iscrizione all'Albo, avviare/rinnovare il processo di qualifica sulle categorie merceologiche di interesse, partecipare alle gare online e richiedere le autorizzazioni al subappalto utilizzando un processo interamente digitalizzato. Per i fornitori iscritti nell’albo A2A, il Portale rappresenta una «vetrina» verso tutte le società del Gruppo, da alimentare con informazioni e documenti sempre aggiornati.

Nel corso del 2017 il Portale è stato arricchito di nuove funzionalità in ottica di e-collaboration anche al fine di rendere maggiormente sostenibile il processo di generazione degli ordini di acquisto (eliminazione carta, riduzione uso stampanti, ecc.).

Il processo di qualifica necessario per l'iscrizione o il rinnovo all'Albo, prevede inoltre richiesta di elementi informativi, in funzione della classe di rischio attribuita alla categoria merceologica, che permettono di approfondire specifici aspetti rilevanti per la sostenibilità (come ad esempio gli impatti derivanti dalla gestione dei rifiuti, la carbon footprint, gli impatti sulla sicurezza del lavoro, ecc.).

È inoltre, oggetto di studio, l'introduzione di un nuovo sistema di vendor rating consuntivo, attraverso il monitoraggio real time delle performance dei fornitori.