Seguici su

Bilancio di sostenibilità territoriale 2018

Responsabilità Sociale
Persone

brescia

Sono 2.247 i dipendenti che lavorano nelle sedi in provincia di Brescia, di cui il 94% residenti.
Nel 2018 sono state 129 le uscite a fronte di 190 assunzioni, di cui il 45% con contratti a tempo indeterminato e il 42% under 30.
Gli infortuni registrati sono stati 82 per il personale dipendente con un indice di frequenza pari a 21,89 e un indice di gravità pari a 0,50.
Nel 2018 abbiamo effettuato oltre 3.600 controlli ai cantieri (di cui il 96% conformi) a 22 appaltatori e 5 subappaltatori. Il numero di infortuni tra i dipendenti degli appaltatori si è ridotto del 67%.

2.247

Dipendenti impiegati nelle sedi della provincia di Brescia

46

tirocini di cui 5 (11%) hanno portato ad assunzione

1.897

giornate lavorate in modalità «smart»

20%

Dipendenti donne

53.998

Ore di formazione

Dipendenti per qualifica

La formazione erogata pro-capite
ore/anno

Per ulteriori dati della responsabilità sociale - persone

PROGETTI
pagination

PassoIO - il car pooling in A2A

A seguito della survey svolta nel corso del 2018, A2A ha implementato sperimentalmente per il periodo settembre – novembre 2018 e per le sedi aziendali di Olgettina (MI), Via Lamarmora (BS) e Via Suardi (BG) il progetto “PassoIO” dedicato alla mobilità sostenibile. Il progetto tramite una apposita applicazione ha permesso di:

  • condividere l’auto privata per gli spostamenti casa/lavoro sia con i colleghi del Gruppo A2A sia con dipendenti di altre aziende;
  • essere sia “Rider” (passeggero), sia “Driver” (conducente);
  • avere visibilità dei colleghi che hanno previsto percorsi casa/lavoro simili.

Come incentivazione all’utilizzo dell’app, il progetto ha previsto l’assegnazione di buoni carburante ai dipendenti che effettueranno il maggior numero mensile di viaggi, condividendoli con il maggior numero di persone. Chi ha partecipato al progetto ha usufruito di parcheggi dedicati nella sede di appartenenza (fino ad esaurimento). Grazie all’app è infatti possibile visualizzare anche i posti auto disponibili, prenotando direttamente il parcheggio per ogni viaggio pianificato. In soli 2 mesi e mezzo sono stati erogati, in favore dei CarPoolers A2A, 2.415€ di incentivi in buoni carburante e sono state risparmiate circa 7 tonnellate di CO2.

La sicurezza nasce dal pensiero

Dal 4 all’8 giugno 2018 si è svolta la prima settimana dedicata ad Ambiente, Salute e Sicurezza del nostro Gruppo: cinque giorni in cui sono state coinvolte, in una campagna di comunicazione attraverso installazioni, murales, adesivi e totem, quasi 80 sedi del Gruppo. Una grande partecipazione da parte di tutta l'azienda, con oltre 100 colleghi coinvolti nella distribuzione di gadget. L’iniziativa, inserita nel percorso di cambiamento culturale avviato sui temi di ambiente, salute e sicurezza, attraverso molte attività dirette a diffondere i comportamenti corretti da adottare in tutte le attività quotidiane, ha voluto sottolineare ulteriormente l’impegno del Gruppo verso le tematiche HSE, come espresso dallo slogan adottato "la sicurezza nasce dal pensiero".

Welfare A2A

Nel 2018, è stata avviata una piattaforma welfare per tutti i dipendenti del Gruppo per consentire l’introduzione del welfare di conversione, ossia la possibilità di convertire il proprio Premio di risultato in beni e servizi e/o previdenza complementare nei limiti previsti dalla legge.

@inA2A - digital workplace

@inA2A è la nuova intranet di A2A, online dal 28 settembre 2018, con l’obiettivo di agevolare e semplificare sempre più il lavoro dei colleghi e a rendere inA2A lo strumento principale per svolgere le proprie attività quotidiane e per rimanere sempre aggiornati sul mondo A2A. Il suo lancio è stato preceduto da una fase pilota partita a fine giugno, che ha coinvolto oltre 500 colleghi. Oggi gli utenti abilitati alla navigazione sono circa 6.400. Diverse sono le innovazioni introdotte da inA2A.
Tra le principali funzionalità della piattaforma:

  • È consultabile anche da smartphone aziendale
  • È personalizzabile in termini di profilo personale e applicativi più utili per il proprio lavoro
  • È possibile profilare i contenuti, creando news, pagine web, avvisi di servizio, visibili per tutti gli utenti, ma anche consultabili solo da alcuni gruppi di colleghi
  • È possibile utilizzare una serie di funzionalità di carattere “social”, come la possibilità di commentare le news, inserire commenti, rispondere a quelli di altri colleghi, taggare altri utenti, mettere “like” e salvare i contenuti preferiti nel proprio profilo personale attraverso un bookmark
  • Prevede delle community virtuali all’interno delle quali gruppi selezionati di utenti possono interagire direttamente attraverso la creazione di post, condivisione di documenti, foto e video e la possibilità di inserire commenti o di rispondere a quelli di altri utenti
  • Include una nuova versione della piattaforma e-learning A2A, con la possibilità di accedere a corsi online, materiale didattico e webinar tramite una nuova grafica più intuitiva e fruibile, anche da smartphone

Smart working

Nel 2018 il lavoro in A2A è diventato sempre più smart. Grazie ai risultati positivi della fase pilota avviata nel 2016, A2A ha deciso di ampliare il progetto dello Smart Working e ha condiviso, anche con le rappresentanze sindacali, l’estensione del perimetro delle persone coinvolte, che, per le sedi bresciane, sono diventate 143 nel 2018.
In estrema sintesi, i numeri più significativi di queste prime fasi del progetto:

  • 9,2, su una scala da 1 a 10, il livello di gradimento riscontrato dall’iniziativa;
  • 99% dei dipendenti coinvolti ha dichiarato di voler proseguire con questa modalità lavorativa;
  • quasi 1.900 le giornate lavorate in maniera “smart” dai dipendenti delle sedi del territorio di Brescia.

Il 30 ottobre del 2018 A2A, in virtù del suo impegno su questo tema e per essersi distinta per la capacità di innovare questa modalità di lavoro, è stata premiata dall’Osservatorio Smart Working del Politecnico di Milano con lo Smart Working Award 2018.


Play Video

Borse di studio ai figli dei nostri dipendenti

Un centinaio di ragazze e ragazzi, figli di dipendenti delle società del Gruppo dell’area Brescia e Bergamo, sono stati premiati all’Auditorium San Barnaba di Brescia con borse di studio per merito relative allo scorso anno scolastico. Per l’area di Brescia sono state assegnate 87 borse di studio (per un valore di oltre 33mila €) a studenti meritevoli delle scuole medie inferiori e superiori.

Il circolo ricreativo CRASM

Il CRASM è il circolo ricreativo culturale dei dipendenti del Gruppo A2A di Brescia. Al circolo, oltre ai dipendenti del Gruppo, possono partecipare anche familiari e pensionati, espressione concreta dell’intento di raggiungere il maggior numero possibile di persone nella comunità bresciana. Nel 2018 sono state organizzate oltre 20 iniziative tra escursioni, gite, viaggi all’estero e soggiorni estivi. E’ stata proposta anche una visita al centro sperimentale del CERN di Ginevra. Inoltre non sono mancati i consueti appuntamenti con la stagione del Teatro Sociale di Brescia, con la lirica all’Arena di Verona ed i corsi di inglese e spagnolo a differenti livelli. Per la prima volta sono state proposte anche visite guidate della città in lingua inglese e spagnola. Il numero complessivo dei partecipanti alle iniziative ha superato le 1.200 persone tra colleghi, ex-colleghi e rispettivi familiari. Per i figli dei dipendenti sono state proposte vacanze studio all’estero, soggiorni in montagna, al mare, summer camp in lingua inglese ed altre iniziative ricreative che hanno coinvolto circa 450 ragazzi. La vita del CRASM è arricchita dalla presenza di 15 gruppi di interesse che organizzano a loro volta, oltre ai tornei e corsi sportivi, gite culturali e momenti di aggregazione. Gli iscritti ai gruppi di interesse sono oltre 600 in totale, mentre il gruppo AVIS conta più di 400 aderenti. E’ infine presente il gruppo Pensionati che mantiene nel tempo i legami tra ex-colleghi, con varie iniziative di aggregazione.

Servizi per le famiglie dei dipendenti

Nell’asilo nido e nella scuola dell’infanzia aziendale nella sede Lamarmora a Brescia nel 2018 sono stati 23 i figli dei dipendenti iscritti. A questo servizio si è aggiunto il programma “Tempo per le Famiglie”, un servizio educativo che accoglie contemporaneamente i bambini e i loro genitori o comunque figure familiari di riferimento. Si tratta di un momento durante il quale il bambino ha la possibilità di entrare in relazione, confrontarsi e vivere esperienze insieme ad un gruppo stabile di bambini più grandi e più piccoli, condividere emozioni e costruire insieme conoscenza, sperimentandosi in proposte ludiche attente ai suoi bisogni e interessi. Il genitore che sceglie di accedere al Tempo per le Famiglie ha modo di condividere le proprie esperienze con gli altri genitori e osservare il proprio bambino in un contesto sociale, confrontandosi con gli educatori.